HOME PAGE
Torna alla Home Page.
ENTRA

L'AGENZIA
Il nostro gruppo
La convenienza di tutti i nostri servizi, in una organizzazione formata da uno staff completo e qualificato.
ENTRA

DISTRIBUZIONE
Programma per la
stagione 2015/2016
SPETTACOLI

ANTEPRIME
Anteprime per la
stagione 2016/2017
SPETTACOLI

ARCHIVIO
Stagioni Precedenti


CASANOVA TEATRO

presenta

Ugo Pagliai     Paola Quattrini

in

Tempeste Solari

di Luca De Bei

e con

David Sebasti Pia Lanciotti
Riccardo Bocci Chiara Augenti



Scene: Francesco Ghisu

Costumi: Sandra Cardini

Luci: Marco Laudando

Regia:Luca De Bei


Tempeste solari è il ritratto di una famiglia borghese. Una famiglia in realtà disintegrata dato che i due genitori – lui scrittore di libri di storia, lei donna impegnata a mantenersi giovane e bella nonostante il passare del tempo - sono divorziati da molti anni e i rapporti con i figli assai deteriorati. A loro volta i figli hanno vite private già segnate dal fallimento: un matrimonio ormai arrivato al capolinea per la figlia, e una radicata incapacità di costruire un rapporto affettivo durevole e maturo per il figlio. La malattia e l’incombente morte del padre porta la famiglia a riunirsi in ospedale al suo capezzale anche se in realtà in modo parziale (la madre e la figlia non si incontreranno mai, e nemmeno si incontreranno il padre e il figlio). A completare il quadro ci sono altri due personaggi: il marito della figlia, un reporter di guerra di successo ma con la coscienza sporca, e una giovane ragazza alla ricerca di un lavoro ma anche di una identità, amante di lui. Il testo procede per scene a due in cui, tassello dopo tassello, si chiariscono i legami che uniscono i personaggi e si assiste alle dinamiche che tra loro esplodono. Il tema comune che lega i sei protagonisti è l’incapacità di costruire legami solidi e veritieri, la disperata ricerca di qualcosa che nutra le loro esistenze e le loro anime, la rabbia che cova dentro ognuno di loro, la responsabilità gettata sugli altri per motivare lo sbandamento delle proprie vite con una sorta di ostinazione nel non guardare mai dentro se stessi se non quando tutto sembra perduto. Ecco dunque che i personaggi, posti di fronte a situazioni estreme, si interrogano finalmente sul loro passato, sulle scelte fatte, su ciò che ha contribuito a far deragliare le proprie vite e su ciò di cui hanno davvero bisogno per sopravvivere. Questo li condurrà, forse, a trovare una chiave per comprendere il proprio destino e andare avanti. Sulle loro storie fatte di dramma, di violenza, di ironia, di disincanto incombe, come un rombo sordo e lontano, la minaccia propagata dai media di una tempesta magnetica proveniente da sole: la metafora di una vita in bilico, costantemente sospesa tra la disperazione di una fine e la speranza in un nuovo inizio.



Distribuzione: Stefano Pironti - Tel. 06.99709579 - 3476612074
DisponibilitÓ: da novembre 2012 a febbraio 2013
mail distribuzione@chiediscena.it

 


© Chiediscena Service - All rights reserved
Il disegno del logo è stato tratto da un fumetto di Romano Pironti
Credits: Studio NetworkDev by GruppoDev