S

HOME PAGE
Torna alla Home Page.
ENTRA

L'AGENZIA
Il nostro gruppo
La convenienza di tutti i nostri servizi, in una organizzazione formata da uno staff completo e qualificato.
ENTRA

DISTRIBUZIONE
Programma per la
stagione 2015/2016
SPETTACOLI

ANTEPRIME
Anteprime per la
stagione 2016/2017
SPETTACOLI

ARCHIVIO
Stagioni Precedenti


 

PRAGMA

 
 
presenta
 

Ludovico Fremont  Valerio Morigi

Uomini senza donne


scritto e diretto da Angelo Longoni


UOMINI SENZA DONNE (2015)
di Angelo Longoni (Premio Fondi La Pastora)


Uomini Senza Donne é senz'altro uno dei testi più fortunati e più rappresentati di Angelo Longoni. Dopo aver vinto il Premio Fondi 1988 e successivamente alla messa in scena avvenuta a Milano al Teatro di Porta Romana, la commedia é stata presentata al Théatre de la Coline a Parigi, trasmessa dall'emittente radiofonica France Culture e prodotta in Germania dal Theater Sirene di Saarbrucken. Successivamente il testo è stato riallestito a Roma nel 1993 con Alessandro Gassmann e GianMarco Tognazzi, che sono stati anche i protagonisti della versione cinematografica prodotta dalla Cecchi Gori Group con la regia dell’autore.

U.S.D. ‘15 é frutto di una riscrittura del testo originario attualizzata ai giorni nostri con un occhio rivolto alle trasformazioni sociali avvenute negli ultimi anni. U.S.D. ’15 è una commedia amara e divertente che affronta l'inadeguatezza, la confusione e l’incapacità dei trentenni di vivere in modo equilibrato e maturo i sentimenti e l'amore.
Si tratta di un problema talmente diffuso, d'aver contribuito in modo considerevole negli ultimi anni alla trasformazione della composizione sociale del paese.

Una strana coppia buffa e mal assortita convive a causa del precariato lavorativo e della mancanza di denaro facendo delle donne il principale argomento di conversazione.

I due amici convivono temporaneamente nello stesso appartamento, dividendo comicamente una vita mal organizzata, contraddistinta da un continuo e reciproco interrogarsi su tutto ciò che riguarda l'altro sesso e il proprio futuro.
La loro amicizia però é minata da una profonda immaturità e dall'incapacità, quasi fisiologica, di essere felici e sinceri. Il finale é avvolto da un cinismo disarmante. La paura di essere veramente se stessi e di seguire le loro autentiche emozioni spinge i due amici ad uno scontro finale che li rende impotenti e attoniti di fronte alle proprie debolezze e incapaci di reagire alla meschinità della loro vita affettiva.


Distribuzione: Stefano Pironti - 06 997 095 79 - 347 6612074
Disponibilità: estate 2015 e stagione 2015/2016
mail distribuzione@chiediscena.it

© Chiediscena Service - All rights reserved
Il disegno del logo è stato tratto da un fumetto di Romano Pironti
Credits: Studio NetworkDev by GruppoDev